Il filo d'argento*

NASCITA DI UNA COMUNITA'

Nell'accogliente sala del camino il gruppo, silenzioso, era riunito intorno al fuoco, quando lui entrò coperto di neve. Lo aspettavano da tanto e furono felici di vederlo. Si sedette e subito gli chiesero:
Hermes, parlaci della comunità della Nuova Era!
Così prese a dire: "Ogni modello di vita deve migliorare perché l'evoluzione non cessa mai e ciascuno di noi è un creatore su questo sentiero. Comunità significa creare un nucleo di cooperazione su di una iniziativa comune, integrando aspirazioni e intenzioni. La Comunità è una necessità sociale e nasce sul fallimento dei vecchi modelli. E' uno stato di coscienza che si specchia nelle grandi leggi dell'Universo, dove tutto è ritmo e ordine prestabilito per un fine comune. Essa aiuta a superare la solitudine e a comprendere il significato della vita, abolendo disuguaglianza, proprietà ed eredità personali, incurabili mali sociali. La comunità accelera l'evoluzione del pianeta ed evoca la religiosità latente in ogni uomo".

Gli chiesero allora: Qual è il giusto modo di cooperare?

“Innanzitutto è necessario creare una condizione di igiene psicofisica collettiva perché la ricerca spirituale è comune. Quindi, ricordare che la cooperazione deve essere libera e ciascuno la deve esprimere nell’attività che più gli è congeniale. Solo così il lavoro migliora l’individuo nel corpo e nello spirito. La cooperazione nasce dalla fiducia e si basa sull’uso consapevole di metodi che favoriscono l’integrazione e gli scambi interpersonali: non può essere umorale o episodica perché l’incoerenza non garantisce soluzioni adeguate ai bisogni che si creano.
In comunità, inoltre, è fondamentale riconoscere il lavoro come il valore principale della vita, ...
[ continua a leggere sul sito web ]


Cosa c'è di nuovo

LE SFIDE DEL PROSSIMO BIENNIO

Una grande svolta nei convegni della Comunità di Etica Vivente: nel prossimo biennio ci aspetta un folto programma di eventi internazionali: Scientists for Peace. Planetary Consciousness and Ethics, 19-21 Ottobre 2018, The Planet within: Group Consciouness as the Gateway to the new Civilization, 29 Maggio - 2 Giugno 2019 e infine il Convegno Internazionale di Agni Yoga a ottobre 2019.
La Comunità di Etica Vivente esprime così il suo obiettivo di rafforzarsi quale punto luminoso sulla rete planetaria e di offrirsi quale spazio vivente per servire mete ispirate al bene comune. L’apertura della Comunità al mondo esterno, in particolare a contatti internazionali, è oggi un dato di realtà.
Dal 2001, anno in cui un piccolo gruppo di amici della Comunità è stato invitato a partecipare al WSI (World Service Intergroup) tenutosi a Darjeeling, la CEV ha via via acquisito maggiore visibilità e credibilità nella relazione con altri gruppi spirituali affini e con altre Comunità spirituali. Le iniziative che sono state avviate sono numerose. ...

[ continua a leggere sul sito web


INTEGRAZIONI AL PROGRAMMA DELLE ATTIVITA' FORMATIVE

Il programma 2017- 2018 si è arricchito strada facendo di nuove proposte formative che si aggiungono al calendario del nuovo anno. Per il momento ve ne diamo solo l'annuncio, invitandovi a visitare le corrispondenti pagine del sito. Più avanti, in itinere e a ridosso delle date interessate, vi foniremo opportuni "memorandum" e una più ampia informazione.
Il file in pdf del programma annuale, scaricabile dalla Home Page, è stato opportunamente aggiornato, ma state in campana, altre novità e iniziative potranno aggiungersi a quelle qui annunciate. 

Fiori della Sintesi
I Fiori della Volontà e delle Stelle

I Mondi invisibili: quale cura riservo alla mia dimora di Luce?
Seminario di Agni Yoga

Risvegliare la consapevolezza attraverso il corpo
Introduzione all'ATB (Awareness Through the Body )


Da non perdere

ESSERE O NON ESSERE AMLETO?
Seminario teatrale in chiave psicosintetica

Perché mettere insieme teatro e psicosintesi?
La psicosintesi fornisce gli strumenti per guardare se stessi, mentre il teatro fornisce gli strumenti per vivere un'esperienza attiva di sé.
Nell’immaginare una scena e nel metterla in atto, si entra in risonanza con il nostro inconscio profondo (sia inferiore che superiore); è da lì che attingiamo il materiale psichico, attraverso delle improvvisazioni e degli esercizi che lo fanno emergere con lo stesso meccanismo delle associazioni libere.
L’esperienza teatrale favorisce poi l’esperienza dell'IO dal momento che è l'entità psichica centrale, il regista, che ci aiuta a dirigere e coordinare tutte le funzioni psichiche attraverso l’aiuto–regista, la volontà. L’Io e la volontà lavorano insieme in modo che la nostra comunicazione teatrale sia efficace, comprensibile, emozionante e riproducibile.
Creare una scena o un personaggio è come creare una subpersonalità attraverso un processo cosciente e voluto, è un allenamento al “fare come se”, tecnica regina per modificare comportamenti ritenuti disfunzionali o per crearne di desiderati.
Il fare teatro quindi permette di rileggersi nel profondo, utilizzando i giochi e gli esercizi della didattica teatrale, per attivare un dialogo costruttivo con se stessi e con gli altri, e per osservare e mettere a fuoco le dinamiche che vanno in scena nel proprio palcoscenico interiore.  ...
[ continua a leggere sul sito web



IN SINTESI
incontri, percorsi, seminari nel bimestre gennaio - febbraio

VITA DI GRUPPO

Da Natale all'Epifania

Settimana dei Servitori del Mondo
21 - 27 dicembre 2016
focalizzazione individuale alle ore 17.00

Natale in Comunità una meditazione "creativa"
24 dicembre ore 16-18
Aula della Cultura, Sala Musica

Giorni Sacri
Artisti del pensiero: costruiamo in bellezza la Civiltà di Luce
26 dicembre 2017 - 6 gennaio 2018

Capodanno: Meditazione e brindisi
31 dicembre 2017 - Ore 23.30
San Michele (iscrizione in Segreteria)

PERCORSI PER BAMBINI E RAGAZZI

Libertà: un desiderio per crescere
Incontri per bambini dai 6 ai 10 anni

13 - 14 gennaio 2018

17 - 18 febbraio 2018

Che cosa è la libertà?
Incontri per ragazzi dagli 11 ai 14 anni

27 - 28 gennaio 2018

24 - 25 febbraio 2018

APPROFONDIMENTI TEMATICI

Arte e Coscienza
Seminari teatrali in chiave psicosintetica

Essere o non essere Amleto?
20 - 21 gennaio 2018

MEDITAZIONE CREATIVA

Pratica della Meditazione Creativa

Tenere la mente salda nella luce
27 - 28 gennaio 2018

NOVILUNI E PLENILUNI

Plenilunio Capricornus
2 gennaio 2018 h. 3:25

Novilunio Capricornus
17 gennaio 2018 h. 3:18

Novilunio Aquarius
15 febbraio 2018 h. 22:06

Plenilunio Aquarius
31 gennaio 2018 h. 14:28


LEGGE DEI RETTI RAPPORTI UMANI

I figli degli uomini sono un essere solo
e io sono uno con essi (...)


Il mondo sta subendo una trasformazione radicale nei valori e nelle strutture, prospettando alla coscienza degli uomini più disponibili nuovi modelli di pensiero e d'azione. Questo processo di rinnovamento segue precise Leggi collegate a Principi fondamentali per l'evoluzione, intuiti da coloro che si impegnano con dedizione e persistenza a questo tipo di ricerca. Ciascuno di noi è quindi chiamato ad una scelta esistenziale: ignorare questo evento o aderirvi consapevolmente assumendosi la responsabilità di parteciparvi attivamente. Questo può essere definito un impegno al di sopra di ogni filosofia, religione o idea politica e rappresenta una focalizzazione d'intenti da parte di tutti coloro che hanno fede nella nascita di un uomo nuovo e di un mondo migliore. Si tratta di lavorare su Leggi e Principi che ogni uomo in buona fede ritiene scontati per l'evidente utilità che la loro applicazione produrrebbe in tutta l'umanità. Il problema, infatti, sta nell'assumersi individualmente la responsabilità di realizzarli dentro di noi senza preoccuparsi di ciò che faranno gli altri.
Si tratta, in altre parole, di diventare modelli viventi di una 'Nuova Era' tanto auspicata nelle generiche aspirazioni di tutti, quanto disattesa nei pensieri e nelle azioni quotidiane di ciascuno.
Il primo bimestre (gennaio-febbraio) è dedicato alla 'Legge dei Retti Rapporti Umani'.
Su questo tema Roberto Assagioli ha scritto quanto segue.

"Abbiamo oltre cinque miliardi di vicini, non vicini che abitano nella nostra strada, ma i nostri simili, esseri umani con i quali siamo collegati mediante i mezzi di comunicazione moderni e che sono in realtà psicologicamente vicini a noi. Ciò significa che i Retti Rapporti Umani debbono avere un'importanza predominante nella 'Nuova Era' in cui stiamo entrando. (...)"
[ continua a leggere sul sito web

 

*Sergio Bartoli
In: “Poggio del Fuoco” – Quaderno della Comunità di Psicosintesi di Città della Pieve
N. 1 – “Comunità”

Questo messaggio Ti arriva perché sei iscritto alla mailing-list di diffusione delle nostre attività. In rispetto alla informativa sulla privacy (d.lgs n. 196, del 30/06/2003) e alla direttiva europea sulle comunicazioni on-line (direttiva 2000/31/CE) se non desideri ricevere ulteriori informazioni o se ti giunge per errore, puoi cliccare qui per cancellarti dalla mailing list

Area Diffusione & Comunicazione
Copyright © 2017 Comunità di Etica Vivente. All Rights Reserved.