Rafting lungo le rapide del fiume Nera

Una vera prova di gruppo!

Tutti hanno superato la prova. Ora il gruppo è ancora più affiatato, ognuno sa che può contare sul sostegno degli amici.

Tra le varie attività che proponiamo ai ragazzi come Centro vacanze a Urusvati, durante le settimane estive, c’è l’escursione in gommone lungo le rapide del fiume Nera. Potremmo definirla una vera prova di gruppo lungo il percorso della vita che ci unisce nelle sue bellezze, esperienze, ostacoli.

Eccoci pronti, il grande momento è arrivato, dopo giorni di preparazione oggi si naviga.

Si parte al mattino presto per raggiungere il luogo di imbarco.
Arrivati al campo base iniziamo con la fase “dell’investitura”, bisogna mettersi la muta, il corpetto salvagente, il casco e non da ultimo impugnare la PAGAIA.
La formazione delle squadre è la seconda tappa. Le varie posizioni sul gommone indicano il compito:
– due si siederanno davanti per guidare,
– due al centro per remare velocemente,
– e un timoniere.

Ultime istruzioni teoriche e finalmente si entra in acqua.

Il percorso si snoda tra dolci acque, rapide impetuose, panorami mozzafiato e passaggi impervi. Abbiamo però una certezza: insieme affronteremo tutti gli ostacoli e li supereremo!

La primissima cosa da fare è seguire un ritmo comune per pagaiare e soprattutto ascoltare i comandi del navigatore.
Tutto funziona perfettamente, c’è anche lo spazio per una breve battaglia con l’acqua freddissima tra i vari gommoni.
Il lavoro preparatorio dà i suoi frutti e il gruppo viaggia rapido e sicuro, ma il navigatore chiede una prova di coraggio a tutti i membri: tuffarsi da una roccia.

I gommoni si fermano in un’ansa del fiume dove la corrente è veloce e il fondo non si vede: chi si lancia per primo urla il navigatore? Qualcuno nel gruppo è titubante, allora ci si prende per mano e insieme ci si fa coraggio. Uno dopo l’altro ci si tuffa e anche i più restii si sentono orgogliosi di questa esperienza. Tutti hanno superato la prova. Ora il gruppo è ancora più affiatato, ognuno sa che può contare sul sostegno degli amici.

Ma non è finita, ecco l’ultimo ostacolo: la cascata!
Bisogna arrivarci in velocità perché, ci ricorda il navigatore, gli ostacoli si superano accelerando e non rallentando.
Veloci verso la discesa si ritirano i remi in barca, ci si piega all’indietro per dare equilibrio al gommone e si cade nel vuoto con un urlo liberatorio.

Siamo arrivati alla fine del viaggio, la prova è stata superata, il gruppo è coeso ed entusiasta. Gioia e gratitudine verso tutti, si commenta, ci si esprime desiderosi di condividere la propria esperienza.

Che bella La Vita e che bello è Vivere insieme a Urusvati.

Il Gruppo Educatori

Centro Urusvati,
per una Nuova Educazione

Vuoi sapere cosa facciamo quest’anno?

Partecipa alla giornata di presentazione delle attività estive, oppure visita la nostra pagina web!
2019-05-09T18:02:40+02:00 Maggio 9th, 2019|