Loading...

L’esperienza della morte

L’Arte del passaggio

Definiamo la Morte come “ l’arte del passaggio”.  In effetti “il passaggio” ha in se il travaglio del parto e anche il suo mistero.
La Vita Una che si manifesta attraverso di noi appare nella piccola creatura alla nascita e si trasforma nell’anima libera alla morte.

Metodo, tempi, requisiti

L’esperienza della morte quale passaggio dal mondo fisico al mondo sottile: questo è il tema portante di questa Scuola, che prevede momenti di apprendimento teorico ed esperienziale e di supervisione in gruppo.

Il passaggio nel mondo sottile rappresenta un momento di particolari opportunità interiori, per chi muore e per chi accompagna, e richiede una preparazione adeguata, affinché possa essere realizzato al meglio. L’accompagnamento nel passaggio può diventare un compito e una vocazione esistenziale.

Il percorso formativo proposto è particolarmente indicato per chi aspira al compito di accompagnare i morenti, e per tutti coloro che sono in cerca di un nuovo significato della vita. Rappresenta anche una opportunità di formazione specifica per operatori sociali.

Opportunità formative:

  • Conoscere in profondità il passaggio della morte e il suo significato.
  • Affrontare il tema della propria morte in modo consapevole e creativo.
  • Imparare a coadiuvare la delicata opera dell’anima.
  • Acquisire gli strumenti per accompagnare il morente in modo amorevole e utile.
  • Favorire l’apertura a questo nuovo campo di Servizio.

La Scuola si svolge in due anni, con 4 seminari e una settimana estiva ogni anno.

Attività 2017-2018

Calendario

Quest’anno la scuola riprende con il 1° anno.

Il mondo relazionale del morente

17 febbraio 2018 @ 9:30 - 18 febbraio 2018 @ 13:00

La preparazione del passaggio

14 aprile 2018 @ 9:30 - 15 aprile 2018 @ 13:00

Il processo del passaggio

26 maggio 2018 @ 9:30 - 27 maggio 2018 @ 13:00

Io di fronte alla morte

15 luglio 2018 @ 16:30 - 21 luglio 2018 @ 13:00

Sede delle attività

Igeia

piano formativo completo
Scuola Focalizzatori di Gruppo, persone in gruppo in giardino
  • Scuola

  • Durata: 2 anni

  • Livello di accesso: base

  • Struttura: 4 week-end e 1 settimana estiva x anno.

  • Coordinamento: Mariarosaria Ruocco

Scarica la scheda informativa
Contatta la Segreteria

Docenti

Domande Frequenti

A che ora iniziano e finiscono i corsi? 2017-08-04T09:27:21+00:00

Tutti i  corsi che durano una settimana partono la Domenica alle 16:30 e terminano il sabato con il pranzo, alle 13:00. I seminari che durano un weekend partono o il venerdì alle 16:30 o il sabato alle 9:30 e terminano la domenica con il pranzo, alle 13:00.

Orari precisi e variazioni vengono comunicati agli iscritti dalla Segreteria.
Se hai dubbi sugli orari di partenza dei corsi che frequenti puoi comunque scrivere alla segreteria.

Sono previste agevolazioni per i più giovani? 2017-06-25T23:10:35+00:00

Sono previste agevolazioni per i giovani fino a 32 anni; per maggiori informazioni contattare la segreteria.

I percorsi formativi sono aperti a tutti? 2017-06-25T23:09:22+00:00

Tutte le Scuole sono aperte ai soci della Comunità, la quale si riserva la facoltà di valutare l’idoneità dei candidati a frequentarle, mediante questionari appositi e eventuali colloqui individuali.

Come è organizzata la formazione? 2017-06-25T23:08:32+00:00

Il programma delle Scuole è articolato in percorsi formativi tematici e in seminari singoli, che si svolgono con diversi gradi di approfondimento, da ottobre a giugno durante i fine settimana. Solitamente è prevista una settimana estiva residenziale. Ogni scuola ha comunque la sua specificità per durata e esigenze didattiche.

Chi ha frequentato questo corso dice:

“La scuola dell’Arte del Passaggio mi ha condotta ad entrare  più pienamente nella Vita, imparando a coniugare Gioia Dolore e Amore. Accompagnare è aprire il cuore e semplicemente stare, accettandosi come si è, in autenticità con se stesso e con l’altro.”

Rose-Line, Formia

“Un percorso che ti aiuta a preparare la coscienza a tutti i tipi di passaggio e ti insegna ad accompagnare sé stessi ed altri in tutti processi di cambiamento che la Vita continuamente richiede”.

Mariuccia, Catania

“E’ un evidenziatore dei valori dell’esistenza, e ti guida ad attuare i retti rapporti umani. L’insegnamento della Morte rende più vivi, si impara a non lasciare debiti in sospeso. E’ il banco di prova prima di presentarsi all’esame finale”.

Lilly, Roma

“Il mio percorso è stato vissuto con un certo travaglio interiore, il tema della morte, attrattivo per me in modo intuitivo, emotivo, mi ha fatto emergere contenuti rimossi ed elaborazioni di esperienze vissute. Nel corso degli incontri però si è sviluppata la percezione di un senso unificante delle mie esperienze di vita. E ,soprattutto, un accresciuto senso di responsabilità di me e dei miei atti.”

Fernanda, Savona
Contattaci

informati su questa attività

2017-08-29T12:46:18+00:00