Finalmente ho trovato un insegnamento che mi fornisce strumenti per mettere in pratica le tante cose studiate o pensate da sempre.

Mi sono innamorata di questo insegnamento qualche anno fa e ho cominciato a seguirlo affascinata dalla sua semplicità. E mi ha cambiato la vita.
Finalmente avevo trovato un insegnamento che mi forniva strumenti per mettere in pratica le tante cose studiate o pensate da sempre.
Questo rimane profondamente vero, ma man mano mi sono trovata a riflettere su un particolare aspetto legato al concetto di energia: motivazione o movente?
Parole molto usate in tanti contesti, ma cosa significano veramente per me?

Ho cominciato cercando la loro etimologia (abitudine acquisita grazie alla Psicosintesi): entrambe derivano dal verbo latino “movere”.
E allora?
Sono arrivata a questa conclusione: la motivazione rappresenta la spiegazione di un’azione, cioè faccio questo perché…
Il movente è l’energia che mi fa fare questo….
Ma cosa è l’energia? Da vocabolario è la forza che modifica uno stato…
Da dove viene?

Mi sono detta: posso capirne la fonte osservando quello che mi spinge a fare…
Cioè dalla qualità dell’azione (interna o esterna poco importa).
Conclusione ovvia: se contatto la fonte migliore dentro di me (la vogliamo chiamare Anima?) posso dirigere ed utilizzare questa energia verso obiettivi più utili al Bene Comune (lo vogliamo chiamare Servizio?)

Ecco le tre parole chiave del percorso: Saggezza, Servizio, Sintesi.

È cosi meravigliosamente semplice! Che non vuol dire assolutamente facile…

Daniela

Una questione di crescita in coscienza e di amore incondizionato.

Quando mi chiedono cosa fate al ‘sentiero siamo noi’ non riesco mai a trovare le parole giuste. Difficile da definire perché è un un sentiero che si traccia via via, non è un qualcosa che si studia, è più un atteggiamento e un’apertura agli insegnamenti dei Maestri, come se colassero nelle nostre cellule giù fin nella materia, una questione di crescita in coscienza e di amore incondizionato. Scoprire la nostra anima, esserne guidati, e diventare “coscienza seme impiantata nel corpo dell’ umanità”. Ci sono capitata un po’ per ‘caso’, se poi il caso esiste, ma lì ho trovato casa.

Caterina

L’osservazione e il vigilare il nostro stesso operare nel mondo, rende l’esperienza del sentiero scientifica.

Il sentiero è un’esperienza non un corso, è una parte di vita da dedicare. Non sai raccontare con le giuste parole ciò che fai, ma senti ciò che vivi:

Fiducia, fratellanza, gratitudine, frammenti di Verità, amore, saggezza

L’impegno diventa il cammino stesso, il procedere insieme, sperimentando l’unanimità. Ognuno si predispone, con le fatiche, gli ostacoli e le imperfezioni che ci accomunano, a farsi guidare dall’anima intuendo il contatto con il nuovo il bello il vero.

Il tempo trascorso in materia si espande in un tempo dilatato e ad ogni passaggio corrisponde maggiore consapevolezza del Gruppo, maggiore senso di Servizio.

La Volontà cresce nel cercare con amorevolezza di andare oltre le nostre piccole personalità influenzate e imprigionate, con la certezza che noi siamo Uno e che l’unione crea Nuova Materia. Piano, piano in un paziente processo, si cerca di allenare i nostri corpi a diventare strumento per uno scopo: portare luce e semi per ciò che sarà.

L’osservazione e il vigilare il nostro stesso operare nel mondo, rende l’esperienza del sentiero scientifica, e la sfida di unire spirito e materia ci rende parte del divenire. Credo che oggi io mi senta un’esploratore alla ricerca del nuovo mondo, che da sempre c’è ma che noi non siamo abituati a riconoscere.

Lucia

Il Sentiero

Ecco il Sentiero, Fratello.
Percorrilo senza esitare,
non aspettare il domani.
Porta con te una piccola fiamma
e avanza con passo fermo
senza temere di inciampare.
Collega mente e cuore
e guarda sempre davanti a te.
Sosta per ristorarti
e tendi la mano a chi ti segue.
Osserva sempre il cielo,
di giorno il sole illumina la via
e di notte le stelle indicano la direzione.
Fermati per riposare,
ascolta le voci della natura
e il canto di gioia dei fratelli.
Con entusiasmo e gratitudine “incidiamo” il Sentiero.

Beppe

Per  saperne di più vedi:

Il Sentiero siamo Noi” è un percorso auto-formativo costituito da una serie di incontri sui temi della Saggezza, del Servizio e della Sintesi e della loro possibile applicazione nei vari campi di espressione dell’attività umana.