Progetto di accoglienza e scambio per giovani

Welcome Giovani!

triswelcome

Se sei un giovane di età compresa tra i 22 e i 32 anni e stai cercando un’esperienza per trovare o mettere in pratica i tuoi talenti più profondi, se sei in un momento della tua vita in cui hai il desiderio di sperimentare creativamente te stesso, se aspiri a qualcosa di nuovo… il progetto “Welcome Giovani” potrebbe interessarti.

Vogliamo offrire ai giovani l’opportunità  di trovare la propria strada e nel contempo nutrire un Progetto più grande, che mira a creare nuove possibilità e modelli di vita per il futuro.

Potrai vivere per un periodo minimo di tre mesi presso l’Associazione Comunità di Etica Vivente di Città della Pieve, impegnandoti nello sviluppo di progetti nei quali mettere alla prova i tuoi talenti e fare esperienze formative, utili anche per il tuo futuro lavorativo. Sarai in contatto e ti confronterai con gli abitanti dei villaggi residenziali e con altri giovani partecipanti alla medesima iniziativa. Inoltre, al termine della tua esperienza, potrai – se vuoi – ideare un progetto di lavoro da proporre alla Comunità che, se lo riterrà affine ai propri valori e sostenibile, potrà decidere di aiutarti a realizzarlo.

IN BREVE

L’impegno

I programmi attualmente proposti – tra i quali potrai scegliere secondo affinità e talento – fanno riferimento a tre specifici ambiti di vita del gruppo residenziale, e sono:

  1. Relazioni” – collaborazione con il settore “accoglienza” (naz. e internaz.)
  2. Comunicazione” – collaborazione con il settore “comunicazione e diffusione”
  3. Natura” – collaborazione con il settore “Giardini”

girasoliLa “location”

Sarai ospitato nel Centro Welcome della Comunità di Etica Vivente che si trova all’interno dell’eco-villaggio “il Granaio”, a circa 3 km. da Città della Pieve (PG), nel verde delle colline umbre.

cucina4I requisiti

Per partecipare al progetto “Welcome Giovani!” dovrai avere buone capacità relazionali ed essere in grado di lavorare in gruppo e in autonomia. Dovrai inoltre avere la patente di guida e per alcuni programmi è preferibile una buona conoscenza dell’inglese.

SE TI INTERESSA
leggi di più!